Ospiti indesiderati 

Prima di trasferirmi ad Amsterdam ho fatto le mie ricerche. Conoscevo i quartieri, i prezzi delle case, la burocrazia. Insomma ho fatto i compiti. Eppure, tra tutti i miei calcoli e ricerche ho tralasciato un dettaglio. Che poi è anche una considerazione piuttosto banale.
Ma con tutti quei canali ci saranno i topi?

Sarà che le città estere salvo rare eccezioni mi sono risultate sempre più pulite delle nostre, non mi è passata nemmeno per la testa la possibilità di dovermi preoccupare di un roditore in casa.

I topi per me sono (erano) qualcosa che si trova in campagna o nelle fogne. A Milano per lo più combattevo con scarafaggi sporadici e zanzare fastidiose.

Eppure, ci è voluto ben poco, giusto qualche giorno in Olanda, per rendermi conto che a casa non ero sola.

Le case qui sono per lo più di legno, con pareti sottili e porte tutt’altro che blindate. Sentire rumori nella notte è normale e si impara in fretta a non farci caso. Eppure, quel raschiare fastidioso, che cessava non appena mi muovevo o accendevo la luce mi turbava. Confesso di aver pensino pensato che ci fosse qualcuno in casa e di essermi armata di coltello da cucina!

Poi, una sera forse mi sono mossa troppo silenziosamente o rapidamente, ma accendendo la luce ecco quella piccola pallina pelosa correre sotto il frigorifero! Panico.

Ho passato una notte insonne con la TV e tutte le luci accese per non far tornare il topino, il quale nel frattempo poteva essere ovunque. È così dopo aver cestinato tutto ciò di commestibile e aver messo la pattumiera in balcone mi sono barricata in camera.

Il mio ragazzo contattato immediatamente a telefono per supporto morale, continuava a sostenere che mi fossi suggestionata. A suo dire, il topo in realtà ero solo convinta di averlo visto!!!

Fatto sta che l’immondizia è rimasta in balcone e nei giorni a seguire ho acquistato giusto lo stretto necessario per cena e colazione. Tutto accuratamente stipato in frigo e nel microonde. Unici posti che mi sembravano ermetici e quindi sicuro.

Poi il mio ragazzo è venuto a trovarmi. Così la spesa come si deve l’ho voluta fare (sempre però con le dovute accortezze). La mattina mi sveglio per fare colazione e noto dei granellini neri in giro per la cucina. Mi insospettisco, apro il frigo e orrore! Il topo comodamente appollaiato nel mio pancarrè.

Tralascio i dettagli su veleno, pulizie e strilla. Ma evidentemente non mi ero suggestionata.

La cosa più strana è che raccontandolo ad un olandese ti senti un’aliena. Le risposte che ho avuto sono state: “si ce ne sono tanti capita”, “eh si, ma sono carini vero?!”, “basta non lasciare cibo in giro”…

Ora se il cibo non posso metterlo nemmeno in frigorifero… Probabilmente è una di quelle cose a cui ci si fa il callo. Ma io ad avere un topo o più in casa non ci tengo. Quindi a breve mi doterò di micione!

Annunci

2 pensieri su “Ospiti indesiderati 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...